La carta del parto

La carta del parto è uno strumento molto utile: fa si che la mamma ed il papà condividano i loro desideri rispetto alla nascita e che possano metterli per iscritto. Crea complicità, stimola il dialogo ed il confronto nella coppia, spinge ad informarsi e rendersi consapevoli, aiuta i futuri genitori a proiettarsi nella nascita…

Una volta scritto questo documento la coppia può decidere di presentarlo al personale ospedaliero per condividere con esso i propri desideri relativi al parto.

Capita quindi, che pur qui, nell’illuminato nord Italia, una mamma ed un papà cerchino di accompagnare la nascita del proprio piccolo anche con questo strumento e… la reazione che ottengono dal personale ospedaliero sia connotata da velato rifiuto.

La Donna che sceglie un tipo di nascita, come la Donna che sceglie, in generale, davanti a qualsiasi tipo autorità fa sempre un po’ di paura: mina i ruoli sociali e decide di divenire garante di sè stessa, senza demandare scelte importanti ad “altri”.

La Donna che assume le responsabilità di se stessa dicendo: sento cosa è bene per me e per il mio bambino, non vuole privare il personale sanitario della sua capacità e della sua professionalità; la Donna che sceglie ha “solo” fatto un percorso ed offre, alle figure che le saranno accanto in uno dei momenti più importanti della sua Vita (e nella Vita di suo figlio), di poterlo fare nel migliore dei modi.

Che problema c’è se una Donna ci dice quello che desidera e non desidera?

Se tutti siamo dalla parte delle Donne e della Nascita Rispettata, quello che ci offrono, con una carta del parto, due genitori informati e consapevoli è solo semplificare il lavoro, di tutti.

Un bimbo che nasce in modo rispettato ed una Mamma i cui desideri vengono rispettati.. Due persone che potranno iniziare uno stupendo cammino, insieme…

Annunci